DACCI OGGI IL NOSTRO PANE SENZA GLUTINE

  • AUTHOR: // CATEGORY: autobiografia tragica, Nutrirsi

    3 Comments

    ImmagineE insomma, non so bene come dirlo, ché la cosa mi imbarazza un po’, quindi proverò tutto in una volta: è successo che la rivista Celiachia Oggi ha deciso di pubblicare un’intervista di tre pagine al sottoscritto in cui si parla di me, si parla di questo blog, e si parla di provvisorie guarigioni dalla celiachia (da cui, tanto per essere chiari, non si può guarire).
    Chi fosse interessato può trovare la rivista in edicola proprio in questi giorni, e ci sono anche in cantiere possibilità di collaborazione fra il blog e la rivista stessa. Ma è ancora presto per parlarne.

    Piuttosto, adesso che sono un vip, vorrei raccontare un aneddoto sull’intervista che sicuramente interesserà ai miei fan (o almeno a uno dei due): durante l’intervista mi è stato domandato cosa mi manca di più del cibo “normale”. Di botto stavo rispondendo Il pane. Ho assaggiato innumerevoli tipi di pane preconfezionati dalle grandi marche gluten free, ma non ce n’é nessuno che assomigli a quello normale, quello che ad esempio i miei genitori (vedi parentesi di prima) trovano ogni giorno al supermercato. Me la porto dietro da un po’ questa mancanza, quindi quando Carolina Peciola mi ha domandato Cosa ti manca di più del cibo con il glutine?, io non ci ho pensato troppo: il pane. Poi però ho detto Anzi, no. E la Carolina mi avrà preso per un coglione.

    La realtà è che, seppure il pane preconfezionato dalle grandi marche non arriva ancora a competere con il pane serio, a Milano stanno nascendo le prime panetterie senza glutine. Vi ricordate quando ho detto che stavano aprendo un negozio senza glutine proprio fuori casa mia? Ecco, poi lo hanno aperto. Si chiama Out of Gluten, ed oltre ad essere esteticamente molto ben curato ha la caratteristica di aggiungere, al negozio per celiaci, il bancone del fresco dove quotidianamente vengono sfornati pane, pizza, dolci, biscotti… una meraviglia! Quando ci sono entrato la prima volta mi sentivo un bambino: talmente poco esperto di pane che ho chiesto alla commessa cosa fosse quella strana roba che ho scoperto chiamarsi focaccia (ottima!). Poco dopo ho pure chiesto di poter assaggiare un tipo di pane che invece era una scultura messa lì per bellezza. Peccato per gli orari che chiaramente non sono quelli di una panetteria, ma di un normale negozio, quindi personalmente non posso comprarmi la merende prima di andare a scuola. Non si può avere tutto.

    Una bakery senza glutine a Milano

    Una bakery senza glutine a Milano

    Ma a pochi mesi di distanza è nato anche un’altro forno senza glutine: Glu Free Bakery! L’ho già provato, ovviamente.
    Oltre a pane e focaccia, il primo bakery gluten free offre anche un piccolo servizio di rosticceria: io, che ormai sono esperto in pane grazie ad Out of Gluten, ho deciso di superarmi e affrontare le fritture. Sono arrivato con sguardo gigione al bancone e ho chiesto ai giovani ragazzi che gestiscono il posto di darmi un panzerotto e un calzone.
    Mi hanno detto Guarda che sono la stessa cosa. Ho sorriso, come per dire Bravi, non ci siete cascati. E intanto arrossivo di brutto. Allora ho aggiunto Datemi un calzone e poi questo qui. L’arancino?, mi chiedono. Temevo fosse una domanda a trabocchetto, quindi non ho risposto. Come lo vuoi? Abbiamo vari gusti.

    Comincio ad essere in difficoltà. Vado in agitazione. Tremo. Dico le prime cose che mi vengono in mente. Non so, sono sempre indeciso sugli arrosticini. Arancini, mi correggono. Arancini, dico io sudando.

    Insomma alla fine confesso che non li ho mai mangiati in vita mia e loro molto gentilmente me ne fanno provare uno. E devo dire che era grosso e veramente saporito! A differenza di Out of Gluten, il Glu Free Bakery non ha il negozio in cui fare la spesa, ma ha qualche tavolino dove poter mangiare in tranquillità quel che non si è mai mangiato per una vita intera. Quindi quando Carolina Peciola mi ha domandato cosa mi manca del cibo normale non potevo più rispondere Il pane, e nemmeno Gli arancini. E quindi ho risposto… No vabè. Non ve lo dico.
    Andate a comprare la rivista, scalzacani!

  • stefania

    Vero la cosa che manca di più è il pane,la cosa ke fa arrabbiare e il non comprenderci della privazione. Una domanda…dove si può trovare la rivista ? Si ingrassa senza glutine? Io sto li lievitando, non riesco a scender di peso

  • sei proprio un VIP ora!!

    :-)

    • Dici che devo creare un modulo per chi vuol fare richiesta per i miei autografi? :P
      Grazie per la visita, Vale :)